Energia gratis con la “fusione fredda”.La scoperta di un’ italiano

fusione fredda Emilio Del Giudice

Lo sapevi che con la “fusione fredda” puoi avere energia quasi gratis?Ecco la grande scoperta di un fisico Italiano costretto a fermarsi perchè ricattato.

Emilio Del Giudice, fisico italiano, ricercatore dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e dell’International Institute of Biophysics di Neuss (Germania),spiega i concetti, cioè del come la fusione fredda accada, senza buttarsi su formule incomprensibili a noi comuni mortali, ma con esempi basici.Una scoperta che è sicuramente un incubo per i produttori di petrolio…

Nei video seguenti invece ci parla in una delle sue ultime conferenze di come, assieme ad altri scienziati, arrivarono a scoprire come generare energia a basso costo e in modo semplice grazie alla fusione fredda e di come gli studi dovettero essere interrotti a causa di intimidazioni “dai piani alti”. Nel frattempo i militari usavano i proiettili ad uranio impoverito, sfruttando lo stesso principio, ma per scopi bellici. Con il linguaggio semplice e pieno di metafore che lo ha da sempre contraddistinto arricchirà la nostra conoscenza e ci farà riflettere su questi temi

Tratto da : http://blog.saltoquantico.org/fusione-fredda/

Fusione fredda
Moderna storia d’inquisizione e d’alchimia

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

€ 13

Condividi su


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
Loading...
DISCLAIMER
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. LEGGI DI PIU'
COOKIE POLICY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca quì
INFORMATIVA SULLA PRIVACY
Privacy Policy
CONTATTACI
Desideri inviarci una segnalazione? Contattaci su [email protected]