E se questo referendum fosse stato una trappola per metterci nelle mani dei “tecnici”?

referendum trappola

Al Referendum vince il no, ma forse, almeno per ora nulla si muove. Mattarella frena le dimissioni di Renzi per, a suo dire “mantenere la stabilità del paese” fino all’ approvazione della legge di bilancio.

Successivamente avrà inizio il giro di consultazioni con tutte le forze politiche per la formazione di un nuovo governo (molto probabilmente tecnico), che dovrebbe governare fino alle prossime urne.
Ma perchè non indire elezioni subito invece di formare un altro governo “abusivo” dopo quelli succedutisi da Monti a Renzi?
Al popolo italiano, nonostante si sia espresso con una grande affluenza ed in modo convincente, forse non viene data la possibilità (almeno per ora) di eleggersi un proprio governo.

E se il referendum fosse stato in realtà un piano previsto da tempo per far uscire di scena Renzi dignitosamente e consegnare il paese nelle mani dei tecnici?

La storia potrebbe ripetersi.
Così come fu col Governo Monti, mandato in carica (facendo dimettere Berlusconi) per qualche mese per adottare misure drastiche (vedi legge Fornero ecc) per poi passare la campanella alla immobilità del Governo Letta, così potrebbe essere adesso dopo le ufficiali dimissioni del Governo Renzi.

Secondo l’agenda dei poteri forti (UE), ci saranno da fare nuove tagli e da mettere nuove tasse. Siccome non si ha la  minima intenzione di far pagare banchieri e multinazionali, purgheranno i cittadini come al solito, e per farlo il sistema ha bisogno di tornare ad una situazione come quella ai tempi di Mario Monti. Al sistema serve un governo tecnico con un leader provvisorio cavia che non ha nulla da perdere, proprio come Monti.

Il PD invece ha molto da perdere, e per mantenersi il suo elettorato, quale migliore strategia di quella di uscire di scena dignitosamente facendo fare ad altri (governo tecnico)il lavoro sporco, e poi sperare in un rientro alle prossime urne?

Se ci pensate bene, anche se la martellante propaganda massiva di Renzi poteva far sembrare il contrario contraddicendo questa ipotesi, era scontato che avrebbe vinto il NO, sia per il peso delle forze in campo (avevano quasi tutti i partiti contro compresa una fetta dello stesso PD), sia perché era troppo indigesta la riforma, affinché la maggioranza degli italiani se la bevesse e la sostenesse.

Forse è stata una strategia per perdere, e se fosse davvero così, ad essere stati ingannati sono sia i sostenitori del SI che quelli del NO….

Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook

Copyrighted.com Registered & Protected YXNG-7WDX-IRM2-U3K6

LEGGI ANCHE:
(Visitato 38 volte, 1 visite oggi)

Vuoi ricevere le nostre news tramite Email?Iscriviti alla nostra Newsletter


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
loading...
POST CORRELATI:

Aggiungi un commento con il tuo profilo Facebook,Google+ o anonimo

Loading Facebook Comments ...

2 thoughts on “E se questo referendum fosse stato una trappola per metterci nelle mani dei “tecnici”?

  1. Pingback: E se questo referendum fosse una trappola per metterci nelle mani dei “tecnici”? |

  2. Pingback: E se questo referendum fosse una trappola per metterci nelle mani dei "tecnici"?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.