Gli archeologi scoprono un’altra sfinge sepolta nel tempio di Kom Ombo

Gli archeologi scoprono un’altra sfinge sepolta nel tempio di Kom Ombo

Gli archeologi egiziani hanno scoperto una sfinge in pietra arenaria presso il tempio Kom Ombo ad Assuan, in Egitto. Ecco i dettagli

Gli archeologi egiziani che lavorano ad un progetto di riduzione delle acque sotterranee presso il tempio Kom Ombo ad Assuan, hanno scoperto una sfinge in pietra arenaria, queste le dichiarazioni fatte dal ministero delle Antichità egiziane.

La scoperta è stata una sorpresa,negli ultimi mesi, gli archeologi che lavorano in Egitto hanno scoperto altre due statue che rappresentano la Sfinge.

Gli archeologi scoprono un’altra sfinge sepolta nel tempio di Kom Ombo 2

La Sfinge dissotterrata . credit image: Ministero delle Antichità egiziano.

Alcune settimane fa, abbiamo scritto di come gli operai edili che lavoravano nei pressi del complesso del tempio di Luxor si sono imbattuti nei resti di una statua sepolta con le sembianze della Sfinge.

I primi rapporti del Ministero dell’Antico Egitto hanno suggerito che la Sfinge scoperta a Luxor è simile nel design alla Grande Sfinge di Giza: ha il corpo di un leone e la testa di un essere umano.

La Sfinge più famosa in Egitto è senza dubbio la massiccia statua situata sull’altopiano di Giza. Essa è considerata un’antica meraviglia non solo per le sue dimensioni e il suo design disorientante, ma per gli innumerevoli misteri che circondano questa antica struttura.
Insieme alle tre piramidi, la Grande Sfinge che si trova sull’altopiano di Giza, a circa 500 km dal luogo in cui è stata rinvenuta la nuova statua, è uno dei monumenti più emblematici dell’Egitto.

Leggi anche: Esiste una città sotterranea nascosta al pubblico sotto le piramidi di Giza

Ora, gli archeologi vicino ad Assuan hanno fatto un’altra incredibile scoperta trovando un’altra Sfinge!

Mostafa Waziri, segretario generale del Supremo Consiglio delle Antichità d’Egitto, ha spiegato che il pezzo risale probabilmente alla dinastia tolemaica, poiché la statua della Sfinge è stata trovata nel lato sud-est del tempio, nello stesso luogo dove due rilievi in ​​pietra arenaria del re Tolomeo V sono stati scoperti due mesi fa.

La dinastia tolemaica regnò sull’Egitto per 275 anni, dal 305 al 30 aC, e fu l’ultima dinastia dell’antico Egitto.

Il complesso del tempio di Kom Ombo fu costruito durante la dinastia tolemaica.

Gli archeologi scoprono un’altra sfinge sepolta nel tempio di Kom Ombo 3

Kom Ombo Temple prima della ricostruzione. Credit image: Wikimedia Commons. Dominio pubblico

Tolomeo V fu il quinto sovrano della dinastia tolemaica dal 204 al 181 aC. Ha ereditato il trono all’età di cinque anni, e sotto una serie di reggenti, il regno rimase paralizzato. È interessante menzionare che la famosa Rosetta Stone fu prodotto durante il suo regno da adulto.

La scultura, scoperta al Tempio di Kom Ombo ad Aswan reca iscrizioni geroglifiche e demotiche ed è già stata trasportata al Museo Nazionale della Civiltà Egiziana a Fustat, dove sarà attentamente studiata e restaurata dalla missione archeologica per ottenere maggiori informazioni sulla sua origine . Dopo il restauro, la scultura appena scoperta sarà esposta al pubblico.


Leggi anche: Un fisico ha scoperto un segreto sulle piramidi che cambierà il mondo

 

I Misteri dell'Antico Egitto
Viaggio nella scienza segreta e nei culti iniziatici degli egizi

Voto medio su 1 recensioni: Sufficiente

€ 12

Tradotto da: Ancient Code

Condividi su


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
Loading...
DISCLAIMER
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. LEGGI DI PIU'
COOKIE POLICY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca quì
INFORMATIVA SULLA PRIVACY
Privacy Policy
CONTATTACI
Desideri inviarci una segnalazione? Contattaci su [email protected]