La Russia sta per lasciare il vecchio sistema bancario: abbandonare il Dollaro per l’oro

russia abbandonare dollaro oro

Il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato i propri piani per portare la Russia fuori dall’intesa internazionale del settore bancario, abbandonando il dollaro per un sistema basato sull’oro.

Associandosi ad altre nazioni BRICS come il Brasile, l’India, la Cina e il Sudafrica – Putin ha detto che sta per liberare il popolo russo dalla mafia bancaria internazionale affinché la Russia possa godere di una reale indipendenza finanziaria.

Anonhq.com riporta:

Il problema, tuttavia, è che le banche internazionali stanno minacciando di impedire l’accesso russo da questo sistema se lasciano il “grande club”.

Molti economisti hanno informato i leader mondiali sulle conseguenze che li affronteranno se elimineranno la Russia dal sistema SWIFT. Ewald Nowotny, economista e responsabile politico della Banca centrale europea, ha evidenziato come se la Russia venisse rimossa dal sistema SWIFT, le imprese internazionali che svolgono attività in Russia saranno i primi a subire.

Tuttavia, secondo Elvira Nabiullina, economista russa e ex consigliere economico del presidente Putin ed attuale capo della Banca centrale della Russia se la Russia viene rimossa dalle telecomunicazioni interbancarie finanziarie mondiali, le banche russe non crolleranno. Ha spiegato come esse abbiano elaborato un nuovo sistema che continuerà le operazioni nel formato SWIFT e funzionerà come un’alternativa per il paese.

Secondo un rapporto pubblicato l’anno scorso, più di trecento banche in Russia hanno adottato l’alternativa allo SWIFT – il sistema per il trasferimento di messaggi finanziari o SPFS come lo chiamano in Russia.

Inoltre, per rafforzare il sistema SPFS, è stata aperta la prima filiale internazionale della Banca centrale di Pechino e i cinesi hanno aperto un istituto finanziario in Russia per rafforzare il rapporto finanziario tra le due nazioni e per dare un inizio alla “de-dollarizzazione”.

Per quanto riguarda la Federal Reserve e altre istituzioni finanziarie internazionali che scambiano valuta e futures non fisiche e tutte le altre pratiche rischiose; Stanno ora acquistando quantità massicce di oro fisico – lasciando dietro le loro vecchie pratiche.

Secondo Mac Slavo che scrive per SHTFplan, le ONG gestite da Soros sono state interrogate e scacciate, insieme agli stabilimenti dei Rothschild.

“Sembra che solo una guerra potrà porre fine a questi giochi di potere per il dominio o la morte del petrodollaro americano, ultimamente controllato dalle stesse poche mani che guidano e controllano le banche centrali di quasi tutte le nazioni del mondo”, ha scritto Mac Slavo.

tratto da: yournewswire

Fonte: Un Universo

 

Russia: libri

I libri relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →

Cosa ne pensi di questo articolo? Esprimi il tuo voto da 1 a 5 cliccando sulle stelle e condividi il contenuto in modo che anche i tuoi amici possano leggere queste informazioni. Grazie!
Vota questo post


Condividi su


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
Loading...

9 thoughts on “Marcello Foa: Ecco come entro 5 anni ci porteranno via tutto, casa e risparmi

  1. Appoggierei pienamente per l’uscita dall’Europa qualora l’Italia avesse una procedura d’infrazione per una questione di dignità nazionale.

  2. Per rimanere nell’euro , il governo tedesco deve necessariamente cambiare indirizzo politico nei confronti dei paesi membri. Le alleanze sonò sopratutto politiche e nel caso specifico un,unione che tenga sempre presente l’esigenze degli alleati. Partecipazione’ collaborazione ed infine la moneta unica. Un saluto

  3. Un Grande STATISTA e che quel DI PIETRO per la sua bramasia con. Accordi americani fece di tutto per eliminarlo.Sfruttando il momento si fece eleggere e,addirittura fondo’ un partito politico. Dovrebbe dirci ancora della mercedes e dei 100 milioni di lit. incassati all,epoca e quanti appartamenti sono in suo possesso e il figlio lo mise in Regione ma indagato ma la Procura nulla fece. CANI E CANI NON SI MANGIANO ed ha inguaiati noi ITALIANI con l,allontanamento di CRAXI perché purtroppo i P.M quando sbagliano non vanno in galera ma promossi vedi il P.M di TORTORA. Abbiamo una legge che dovrebbe far pagare i loro errori ma qualcuno di voi ha mai visto eseguire???

  4. tutto ciò che è esposto in questo blog rispecchia la pura verità , personalmente non solo la condivido ma la grido ai quattro venti ormai da troppo tempo , prima ancora che fosse costituita questa schifo di europa che altro no è che la dimostrazione di quella che è la missione del globalismo e del liberismo capitalista e cioè la riduzione in schiavitù dei popoli e la creazione di un’egemonia finanziaria a controllo del mondo intero . alla globalizzazione danno parecchio fastidio nazioni come Grecia ed Italia perchè la loro immensa cultura e storia che sta alla base della loro evoluzione le porta ad essere termini di paragone a livello di democrazia e scientifico e proprio a livello industriale e qualitativo dei beni prodotti ciò era la spina nel fianco di produzioni fatte dalle multinazionali che , proprio per definizione , non possono essere paragonate qualitativamente ; ecco perché si doveva a tutti i costi distruggere la produzione italiana e ciò é stato fatto anche con la collaborazione di governi servi venduti al capitale .

  5. Fu l’unico Statista di allora a non sbagliare che, il futuro dell’Italia nell’Unione Europea era l’inferno.
    L’Europa ci considera come noi consideriamo i Paesi del Nord Africa.

  6. Vorrei che il Governo italiano dica a chiare lettere che è la Francia che deve uscire dall’UE perché essa fa di tutto per farsi odiare da tutti gli altri stati europei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

DISCLAIMER
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. LEGGI DI PIU'
COOKIE POLICY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca quì
INFORMATIVA SULLA PRIVACY
Privacy Policy
CONTATTACI
Desideri inviarci una segnalazione? Contattaci su [email protected] LEGGI DI PIU'