Rothschild abbandona il dollaro: qualcosa di grosso bolle in pentola….

Rothschild abbandona il dollaro

Sembra proprio che stiamo sempre più avvicinandoci al Reset Globale,considerando che Lord Rothschild sta fuggendo dalla nave della US Corp. che affonda…

Rothschild Abbandona il Dollaro. Qualcosa di Grosso Bolle in Pentola. Di DNI, fonte The Money GPS.

Sembra proprio che stiamo sempre più avvicinandoci al Reset Globale, i grandi ratti stanno fuggendo dalla nave della US Corp. che affonda.

L’analisi seguente è fatta senza prendere in considerazione il Global Currency and Financial Reset e l’Evento ma ci dà una chiara idea di dove il sistema finanziario della Cabala sta dirigendosi.

L’establishment bancario sta parlando di iniquità del mercato in crescita.

Hanno discusso come questo mercato in cerscit non finirà mai e che se si scommette sul lato opposto della narrazione, si sta causando il problema.

A quanto pare un uomo comincia a fare quella scommessa sull’interpretazione opposta. Stiamo parlando del Rothschild Investment Trust. In un rapporto fornito dal RIT possiamo vedere la differenza di ciò che sei mesi possono fare.

L’immagine sotto mostra il valore patrimoniale netto, per valuta e in termini di percentuale, alla fine dello scorso anno rispetto a solo sei mesi dopo, alla fine di Giugno 2017. Questo mostra una significativa riduzione della loro esposizione a dollari USA, una totale vendita di Yen e un aumento della loro esposizione in sterlina ed euro.

Le cose sono cambiate in modo significativo, sembra che siano preoccupati che questo mercato in crescita non possa continuare.

Lord Rothschild dice “non crediamo che sia un momento opportuno per aumentare il rischio, in molti casi i prezzi delle azioni sono aumentati a livelli senza precedenti in questo momento, quando la crescita economica non è affatto assicurata“.

Rothschild: Esposizione nelle Varie Valute in Percentuale 2016-2017

Stiamo parlando di miliardi che si muovono ed è significativo che quando qualcuno come Rothschild prende una decisione come questa, si sa che altri seguiranno, quindi è qualcosa degno di nota.

Loading...

Guardiamo al debito totale della Cina, immagine qui sotto, rispetto al PIL, una storia molto molto indicativa che non è diversa da quella che abbiamo visto negli Stati Uniti e in Europa. Basta guardare il PIL di aree come il Giappone, paesi come Grecia, Portogallo, Spagna, Italia, tutto continua a salire.

cina-percentuale-del-debito-sul-pil
Cina Percentuale del Debito sul PIL

Non dovrebbe sorprendere nessuno, non sarà mai ridotto, forse per un periodo di tempo temporaneo … l’unico modo per farlo è con il crollo dell’economia, così vedremoo come andrà a finire.

Non so esattamente come potranno uscire da questo caos nel quale ci hanno cacciato e dal quale non si vede una via d’uscita.

Bill Gross ha detto che questi rendimenti globali sono i più bassi nei 500 anni di storia conosciuta, dieci miliardi di dollari di obbligazioni di tassi negativi, questa è una supernova che esploderà un giorno. È una buona parola da usare perché il danno sarà molto diffuso, tutto ciò che la circonda sarebbe rovinato, almeno per un certo periodo di tempo.

Non c’è modo che possano ripristinarlo, non c’è modo di rigirarlo a loro favore, è inevitabile.

Ora gli individui possono anche ottenere dei guadagni per il prossimo anno, due anni, cinque anni, forse anche dieci anni, ma quando il crollo colpisce colpirà tutto.

Questa è la differenza tra questa volta e l’ultima volta, non sono solo prestiti subprime, non sono solo ipoteche a tasso variabile, non è solo una società che fallisce, si parla di tutto il sistema finanziario.

Fonte: disclosurenews.it

Rothschild: libri

I libri relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →

Condividi su


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
Loading...

9 thoughts on “Marcello Foa: Ecco come entro 5 anni ci porteranno via tutto, casa e risparmi

  1. Appoggierei pienamente per l’uscita dall’Europa qualora l’Italia avesse una procedura d’infrazione per una questione di dignità nazionale.

  2. Per rimanere nell’euro , il governo tedesco deve necessariamente cambiare indirizzo politico nei confronti dei paesi membri. Le alleanze sonò sopratutto politiche e nel caso specifico un,unione che tenga sempre presente l’esigenze degli alleati. Partecipazione’ collaborazione ed infine la moneta unica. Un saluto

  3. Un Grande STATISTA e che quel DI PIETRO per la sua bramasia con. Accordi americani fece di tutto per eliminarlo.Sfruttando il momento si fece eleggere e,addirittura fondo’ un partito politico. Dovrebbe dirci ancora della mercedes e dei 100 milioni di lit. incassati all,epoca e quanti appartamenti sono in suo possesso e il figlio lo mise in Regione ma indagato ma la Procura nulla fece. CANI E CANI NON SI MANGIANO ed ha inguaiati noi ITALIANI con l,allontanamento di CRAXI perché purtroppo i P.M quando sbagliano non vanno in galera ma promossi vedi il P.M di TORTORA. Abbiamo una legge che dovrebbe far pagare i loro errori ma qualcuno di voi ha mai visto eseguire???

  4. tutto ciò che è esposto in questo blog rispecchia la pura verità , personalmente non solo la condivido ma la grido ai quattro venti ormai da troppo tempo , prima ancora che fosse costituita questa schifo di europa che altro no è che la dimostrazione di quella che è la missione del globalismo e del liberismo capitalista e cioè la riduzione in schiavitù dei popoli e la creazione di un’egemonia finanziaria a controllo del mondo intero . alla globalizzazione danno parecchio fastidio nazioni come Grecia ed Italia perchè la loro immensa cultura e storia che sta alla base della loro evoluzione le porta ad essere termini di paragone a livello di democrazia e scientifico e proprio a livello industriale e qualitativo dei beni prodotti ciò era la spina nel fianco di produzioni fatte dalle multinazionali che , proprio per definizione , non possono essere paragonate qualitativamente ; ecco perché si doveva a tutti i costi distruggere la produzione italiana e ciò é stato fatto anche con la collaborazione di governi servi venduti al capitale .

  5. Fu l’unico Statista di allora a non sbagliare che, il futuro dell’Italia nell’Unione Europea era l’inferno.
    L’Europa ci considera come noi consideriamo i Paesi del Nord Africa.

  6. Vorrei che il Governo italiano dica a chiare lettere che è la Francia che deve uscire dall’UE perché essa fa di tutto per farsi odiare da tutti gli altri stati europei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

DISCLAIMER
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. LEGGI DI PIU'
COOKIE POLICY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca quì
INFORMATIVA SULLA PRIVACY
Privacy Policy
CONTATTACI
Desideri inviarci una segnalazione? Contattaci su [email protected] LEGGI DI PIU'