La “Mostra d’arte” che promuove e normalizza la pedofilia in modo disgustoso

La Mostra d'arte che promuove e normalizza la pedofilia in modo disgustoso

Bambine che si toccano e si tengono per mano con un uomo adulto completamente nudo. Ma il museo: “questa non è  incitazione alla pedofilia, è solo arte“.

Siamo stati contattati di recente da una madre brasiliana preoccupata, era indignata per una mostra “d’arte” che prevedeva contatti tra ragazze e uomini nudi.
Le immagini che ci ha inviato, di bambine che si toccano e si tengono per mano con un uomo adulto e completamente nudo, sono molto inquietanti, ma l’artista e il museo che lo ha ospitato hanno semplicemente definito la vicenda come “arte”.

Stiamo parlando del  MAM, un museo d’arte a San Paolo (brasile), che ha ospitato una mostra con un uomo nudo disteso sul pavimento, che invitava gli astanti a “interagire” muovendo il suo corpo in diverse posizioni.
La mostra è stata anche esposta al Goethe Institute di Bahia.

E’ presente su YouTube un video, di una bambina di quattro anni che ha partecipato alla mostra, incoraggiata ad avvicinarsi all’uomo completamente nudo, sdraiato sulla schiena.

La Mostra d'arte che promuove e normalizza la pedofilia in modo disgustoso 2

Puoi vedere la ragazza essere bramata da uno spettatore adulto dopo essere tornata al suo posto tra la folla. (Nota: non includiamo nessuno dei video qui perché contengono nudità maschili frontali complete, ma puoi  guardarli su YouTube ).

Leggi anche: Yemen: sposa bambina muore dopo la prima notte di nozze

Le scuse del museo

Il museo sostiene che non c’era nulla che incitasse la pedofilia nella performance e che la ragazza ha partecipato con il consenso dei genitori.

Lo spettacolo era in una sessione chiusa per gli ospiti. La bambina era con sua madre che è anche un’artista “, hano riferito fonti del museo , secondo il Daily Mail . “Sua figlia ha chiesto di entrare nello spettacolo dopo aver ricevuto una spiegazione su cosa contenesse.”
La bambina voleva partecipare e sotto la guida e la supervisione di sua madre, ha aggirato il corpo nudo dell’artista senza mostrare imbarazzo o avversione“, hanno continuato.
Questo lavoro è stato autorizzato dal museo e non riguarda l’erotismo e non include alcun contenuto erotico“, hanno aggiunto.

Leggi anche: In Messico una bambina è diventata mamma a soli 10 anni IL VIDEO

Il video shock

Queste sono bugie, davvero. Se guardi il video  (a discrezione del telespettatore), puoi vedere che la ragazza si sente strana e nervosa. Lei ha  quattro anniÈ responsabilità degli adulti proteggerla! Il museo in realtà pensava che fosse una spiegazione ragionevole che lei avesse voluto entrare nella stanza e vedere la mostra da sola. Se avesse voluto bere alcolici, l’avrebbero lasciata?

Questo è a dir poco vile. È un’esposizione indecente e oscenità per i minori. Molti brasiliani la pensano allo stesso modo. Secondo il Daily Mail, diversi gruppi chiedono che l’artista e il museo vengano processati, dicendo che la mostra “incita la pedofilia“, e ciò mette i “bambini a rischio”.

Leggi anche: La coraggiosa donna indiana che ha fermato 900 matrimoni di spose bambine

Non si sbagliano!

Questa è apparentemente una tendenza in Brasile e in tutto il mondo.
Questo è un problema globale,  non è altro che uno schema demoniaco per sviare gli uomini, eliminare l’infanzia e distruggere l’unità familiare e con essa, tutte le virtù e la morale. Ci stiamo immergendo in tempi spaventosi, ma più che mai abbiamo bisogno di essere la luce del mondo e rivelare questi eventi malvagi prima che sia troppo tardi!

I Predatori di Bambini Sono Intorno a Noi
Il Libro Nero della Pedofilia – I poteri, le ricchezze e le reti della pedofilia di massa

Voto medio su 3 recensioni: Da non perdere

€ 11.9

Riferimento: ActivistMommy.com

Condividi su


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
Loading...
DISCLAIMER
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. LEGGI DI PIU'
COOKIE POLICY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca quì
INFORMATIVA SULLA PRIVACY
Privacy Policy
CONTATTACI
Desideri inviarci una segnalazione? Contattaci su [email protected]