Ecco cosa accade dopo la morte: La scoperta del secolo dello scienziato Robert Lanza!

dopo la morte

Una scoperta davvero eccezionale dell scienziato Robert Lanza: ECCO COSA ACCADE DOPO LA MORTE…. Assolutamente da leggere!

Nessuno sa cosa può celarsi dopo la morte…Fatto sta che: più si parla di mistero e più si scatenano una serie di discussioni in merito…
Ovviamente ogni religione ha la sua teorie e le sue credenze…se da un lato ci sono alcune religioni che credono nella reincarnazione, e quindi in una nuova vita…dall’altro ve ne sono altre che sostengono la fine di ogni cosa…la cessazione di ogni forma di vita…

Altre ancora invece, credono che ci sia qualcosa di talmente inspiegabile alla mente umana, che non può minimamente essere immaginato… Una condizione di pace e leggerezza, di armonia e felicità che l’uomo più solo cercare di comprendere!

Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook

A proposito di questo delicatissimo e scottante argomento: c’è un libro: “Biocentrism: How Life and Consciousness Are the Keys to Understanding the Nature of the Universe” che sta destando un forte clamore nel mondo del web, incuriosito dal nucleo portante della pubblicazione: la vita non finisce quando il corpo muore, ma può durare per sempre…  DUNQUE LA MORTE PUò ESSERE L’INIZIO DI QUALCOSA DI INASPETTATAMENTE DURATURO E FANTASTICO………

Morte

L’autore di questo particolare libro è Robert Lanza, votato dal New York Times come “il terzo più importante scienziato vivente”. Basta pensare che Roberte Lanza è stato nominato dal Time Magazine come “una delle persone più influenti del mondo”. Lo stesso scienziato scrive: “Ci hanno insegnato a pensare che la vita sia sono l’attività generata dalla combinazione di carbonio e di una miscela di molecole, che vivremo per un certo tempo e che poi finiremo per marcire sottoterra”, prosegue: “In effetti, noi crediamo nella morte perché ci è stato insegnato che moriremo o, più specificamente, ci hanno insegnato che la nostra coscienza è un fenomeno associato al nostro organismo e che questo morirà con esso”.

Lo spazio e il tempo sono strumenti della nostra comprensione, per cui, secondo Lanza,“noi portiamo in giro spazio e tempo come fanno le tartarughe coi gusci”; mentre la morte della coscienza esiste solo sotto forma di pensiero, poiché le persone si identificano con il loro corpo, credendo che quando il corpo muore, la coscienza scompare. Se il corpo genera coscienza, quest’ultima muore quando il corpo muore, ma se il corpo riceve la coscienza così come un decoder riceve i segnali satellitari, la coscienza non finisce con la morte fisica. La coscienza esiste fuori dai vincoli temporali e spaziali, si trova nel corpo umano e fuori di esso. Ma c’e’ un punto davvero interessante della sua teoria.

Lo scienziato dice: “con la morte la nostra vita diventa un fiore perenne che torna a vivere nel multiuniverso”, il luogo delle possibilità infinite, e che “la vita è un’avventura che trascende il nostro modo ordinario di pensare linearmente. Quando moriamo, lo facciano non nella casualità della tavola da biliardo, ma nella inevitabilità della vita”. Lo scienziato ritiene che universi multipli possano esistere simultaneamente e che, mentre in un universo il corpo muore, in un altro può continuare a esistere, assorbendo la coscienza migrata in quest’ultimo. La persona morta, durante il viaggio attraverso il tunnel, non finisce all’Inferno o in Paradiso, ma in un mondo simile a quello da lei una volta abitato, ma questa volta viva, e questo si ripete all’infinito. Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook

Il multiuniverso è un concetto fisico sostenuto da diversi fisici e astrofisici che ritengono che non esistano leggi fisiche che vietano l’esistenza di mondi paralleli. La fisica quantistica, quindi, giustificherebbe, secondo Lanza, l’esistenza della vita eterna. Ma c’è un’altra interessante teoria, nota come Teoria quantistica della coscienza, a far molto parlare di sé: elaborata dal medico americano Stuart Hameroff e dal fisico quantistico inglese Roger Penrose, sostiene che le nostre anime sarebbero inserite in microstrutture chiamate microtubuli, contenute nelle nostre cellule cerebrali (neuroni). L’anima sarebbe composta da prodotti chimici quantistici che, nel momento della morte, fuggono dal sistema nervoso per entrare nell’ universo.

Fonte: http://www.meteoweb.eu/

LEGGI ANCHE:

Desideri ricevere i nostri articoli tramite Email? ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Desideri inviarci una segnalazione? CONTATTACI

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Aggiungi un commento con il tuo profilo Facebook,Google+ o anonimo

Loading Facebook Comments ...

One thought on “Ecco cosa accade dopo la morte: La scoperta del secolo dello scienziato Robert Lanza!

  1. Pingback: LA SCOPERTA DEL SECOLO DELLO SCIENZIATO LANZA.. Ecco Cosa Accade Dopo La MORTE! SENZA PAROLE! - Mi Azzardo a Dirlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

DISCLAIMER
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. LEGGI DI PIU'
COOKIE POLICY
Navigando questo sito accetti l'uso di Cookies e altri sistemi funzionali all'analisi del traffico e al funzionamento del sito web, puoi negare il consenso tramite le impostazioni del tuo browser. LEGGI DI PIU'
INFORMATIVA SULLA PRIVACY
Privacy Policy
CONTATTACI
Desideri inviarci una segnalazione? Contattaci tramite il nostro modulo di contatto diretto