Caro Ministro vuole obbligare ben 12 vaccini a mio figlio? Se ne assuma LEI la responsabilità…

Caro Ministro vuole obbligare ben 12 vaccini a mio figlio? Se ne assuma LEI la responsabilità...

E’ già polemica sul nuovo decreto  legge che reintroduce l’obbligatorietà dei  vaccini a scuola. Sono ben 12 le vaccinazioni che da settembre saranno obbligatorie per l’iscrizione agli asili nido e alle scuole materne.

Ai 4 vaccini ritenuti ad oggi già obbligatori (antidifterica, antitetanica, antipoliomelitica, antiepatite virale B) se ne aggiungono altri 8 che rientrano nell’ obbligatorietà, e quindi gratuiti. Essi sono i vaccini contro :

pertosse,

meningococco B

meningococco C,

-morbillo,

rosolia,

parotite,

varicella

Aemophilus influenzae.

In assenza di questi vaccini i bambini non potranno accedere ad asili nido e scuole materne.
Al momento dell’ iscrizione a scuola, il genitore dovrà presentare il certificato di vaccinazione, in assenza del quale il dirigente scolastico è tenuto a fare una segnalazione alla Asl, la quale intimerà la famiglia ad effettuare le vaccinazioni mancanti al proprio figlio, pena multe pesanti fino a 7.500 euro e la segnalazione al Tribunale dei Minorenni per la sospensione della potestà genitoriale.

Il decreto si pone come obiettivo quello di  aumentare la copertura vaccinale in tutto l’arco della vita del ragazzo, e di mettere al sicuro la comunità scolastica.

Fin quì il discorso fila tutto liscio se non fosse che nessun paese europeo impone per legge ben 12 vaccini obbligatori.

Vaccini obbligatori in europa

In totale sono 15 i Paesi europei che non hanno vaccinazioni obbligatorie, mentre i restanti 14 Paesi hanno almeno una vaccinazione obbligatoria inclusa nel loro programma vaccinale.

I 15 paesi che non ne hanno alcuna obbligatoria sono: Austria, Danimarca, Estonia, Finlandia, Germania, Irlanda, Islanda, Lituania, Lussemburgo, Norvegia, Portogallo, Spagna, Svezia, Regno Unito.
I restanti paesi europei hanno da uno a 4 vaccini obbligatori (ad esempio in Francia difterite, tetano, polio, tbc; in Grecia difterite, tetano, polio; in Belgio e Olanda obbligatoria solo l’antipolio ec), ma nessun paese obbliga i bambini a vaccinarsi ben 12 volte.

Perchè solo gli italiani hanno bisogno di ben 12 vaccini? Siamo forse un popolo più esposto degli altri popoli europei alle malattie? Se si, tali rischi sono dovuti all’ ingresso di migliaia e migliaia di immigrati?
Oppure è solo una questione di interessi delle case farmaceutiche?

Molti direbbero :”qualunque sia la risposta a tali domande cosa importa? I vaccini fanno bene, vacciniamoci tutti contro il morbillo, vacciniamoci contro qualsiasi cosa“.

Ebbene non è proprio così.  I vaccini come tutti i farmaci  hanno dei bugiardini con delle controindicazioni, che ci fanno firmare poco prima di somministrarli ai nostri figli, e noi firmiamo spesso senza leggere, anche se nella maggior parte dei casi non li capiremmo. Come tutti i farmaci i vaccini si dovrebbero somministrare quando servono, e non a tappeto, obbligandone la somministrazione con un decreto legge degno delle migliori dittature….

Per non parlare poi dei casi registrati di autismo verificatisi a seguito di vaccini e del ritrovamento di sostanze come il piombo all’interno di essi.

Per i vaccini obbligatori la responsabilità è dello stato

Ma nella maggior parte dei casi i vaccini fanno bene, e quando fanno male? Quando fanno bene lo stato si prende il merito di aver vaccinato obbligatoriamente e gratuitamente tuo figlio, ma quando qualcosa va storto la responsabilità ricade sul genitore, consapevole dei rischi in quanto firmatario del “pezzo di carta” sopra citato, il quale è costretto anche a sentirsi in colpa per il resto della sua vita.

Il genitore dovrebbe assumersi la responsabilità SOLO in caso di vaccini non obbligatori, perchè porta a vaccinare suo figlio di propria spontanea volontà essendo consapevole dei rischi, ma quando è lo stato che lo obbliga la responsabilità dovrebbe ricadere sullo stato stesso. In caso di reazioni avverse  lo stato dovrebbe risarcire la famiglia e offrire assistenza al bambino (anche se un caso di autismo non potrà mai essere ripagato con del denaro).

Quindi visto che adesso i vaccini sono quasi tutti obbligatori, noi genitori non dovremmo firmare più niente, anzi: devono firmare la Lorenzin e Gentiloni, e assumersi tutta la responsabilità del caso, insieme allo Stato, responsabile in solido di tutte le eventuali reazioni avverse, già scoperte o ancora da scoprirsi.

Alla luce di ciò, cara Ministra, vuole obbligare i nostri figli a vaccinarsi 12 volte? Se ne assuma lei per dodici volte la responsabilità  per ognuno di essi, firmi lei milioni di bugiardini delle controindicazioni, in modo che lo stato sarà costretto a non abbandonare i bambini vittime di vaccini. Forse si renderà più credibile agli occhi di coloro che vedono il decreto legge in questione solo come un aiuto alle case farmaceutiche, e i loro figli come cavie da sperimentazione…

Copyrighted.com Registered & Protected UCB7-GSTK-PTCR-BSWT

LEGGI ANCHE:

Desideri ricevere i nostri articoli tramite Email? ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Desideri inviarci una segnalazione? CONTATTACI

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Aggiungi un commento con il tuo profilo Facebook,Google+ o anonimo

Loading Facebook Comments ...

One thought on “Caro Ministro vuole obbligare ben 12 vaccini a mio figlio? Se ne assuma LEI la responsabilità…

  1. Pingback: Caro Ministro vuole obbligare ben 12 vaccini a mio figlio? Se ne assuma LEI la responsabilità… |

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

DISCLAIMER
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. LEGGI DI PIU'
COOKIE POLICY
Navigando questo sito accetti l'uso di Cookies e altri sistemi funzionali all'analisi del traffico e al funzionamento del sito web, puoi negare il consenso tramite le impostazioni del tuo browser. LEGGI DI PIU'
INFORMATIVA SULLA PRIVACY
Privacy Policy
CONTATTACI
Desideri inviarci una segnalazione? Contattaci tramite il nostro modulo di contatto diretto