Ecco perchè la grande bellezza ha vinto l’oscar.I veri motivi della vittoria

la grande bellezza oscar

A seguito della messa in onda su mediaset del film vincitore dell’oscar “La grande bellezza”,molte persone,le quali non l’ avevano ancora visto,sono rimaste profondamente deluse in quanto si aspettavano molto di più da un film che occupa momentaneamente il primo posto mondiale.

Allora in molti si chiedono”Come mai ha vinto l’oscar?”,”cosa c’è dietro?”,”Gli altri film in gara dovevano essere orribili per aver lasciato l’oscar a La Grande bellezza”.Addirittura già stanno facendo il giro del web delle recensioni che cercano di dare un motivo a tutto ciò,attribuendo la vittoria di Sorrentino ad una vittoria politica di Berlusconi (in quanto il film è stato prodotto da Mediaset),insinuando la presenza e il boicottaggio politico italiano sui voti per l’assegnazione del premio,tirando in ballo anche l’ex premier Enrico Letta come uno dei principali sabotatori del voto.NIENTE DI TUTTO QUESTO!

Come ben sapete (rivolto a chi ci segue da tempo) il nostro blog si è sempre mostrato ostile verso tutta la casta politica attuale e passata,ma riguardo l’argomento in questione non ce la sentiamo di attribuire anche questa colpa alla politica,i motivi che giustificano la vittoria del film sono ben altri,logici ed evidenti.

Intanto cominciamo col citare chi vota per l’assegnazione dell’oscar,chi decide il vincitore.
Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook

Per votare bisogna essere iscritti al MPAA (Motion Pictures Academy of Art) e bisogna essere sindacalizzati; dal 1960 vale anche il principio per cui chi è disoccupato non vota, nel senso che bisogna dimostrare con documenti alla mano che “si sta lavorando” da almeno gli ultimi 24 mesi ininterrottamente, garantendosi in tal modo il voto di chi sta veramente dentro al mercato. Perchè per gli americani l’unica cosa che conta per davvero è il mercato.

I votanti sono all’incirca 6.000 e sono presenti tutte le categorie dei lavoratori (si chiamano industry workers): produttori, registi, sceneggiatori, direttori di fotografia, scenografi, gestori degli appalti per gestire i catering sul set, ecc.In pratica tutte persone che lavorano nel mondo dello spettacolo,e che conducono una vita agiata.

Tornando al film ” La grande bellezza”,la morale principale è la seguente:”Il denaro non fa la felicità”,in quanto mette in evidenza da una parte gli aspetti negativi della vita mondana,che crea persone col portafoglio pieno ma il cuore vuoto,vuote dentro,senza un vero amore,una vita fatta di feste e alcohol,una vita notturna,ricca e infelice.Dall’altra parte invece,quella della povertà,il presonaggio principale è “la santa”,una donna povera per scelta,religiosa,che non aveva un cent e mangiava solo radici,in vita a 103 anni,piena di felicità e di fede in Dio,al contrario dei mondani,ricchi ed infelici.
Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook

Tutti i personaggi principali mondani del film sono proprio persone di livello sociale pari ai votanti,che hanno identificato in tali personaggi il loro stile di vita,la loro situazione morale ecc,si sono praticamente” immedesimati” nel film,identificandovi le loro usanze da vita mondana,il loro stato d’animo ecc.A causa di tutto ciò hanno scelto di votare il “loro “film migliore,e non il film migliore!

Il merito del regista Sorrentino,sta nell aver “intercettato” i sentimenti dei mondani,che poi alla fine sono i più importanti,sono quelli che votano…

Jedasupport

 


Leggi anche:

: libri

I libri relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →

Cosa ne pensi di questo articolo? Esprimi il tuo voto da 1 a 5 cliccando sulle stelle e condividi il contenuto in modo che anche i tuoi amici possano leggere queste informazioni. Grazie!
Vota questo post


Condividi su


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
Loading...