Governo M5S – Lega: ecco il paese dove funziona alla grande

Governo M5S lega ecco il paese dove funziona

A Laives, in provincia di Bolzano già da due anni vi è un governo M5S- Lega, e funziona per davvero, come dichiara il sindaco della città. Ecco perchè

Numeri alla mano, dopo il risultato delle elezioni politiche del 4 marzo, un governo M5S – Lega avrebbe la maggioranza assoluta su tutti i fronti (accordi permettendo). Infatti questa è una ipotesi abbastanza considerata da molti giornalisti e opinionisti politici.

Eppure in Italia è presente un caso dove le due forze politiche governano insieme:
a Laives, in provincia di Bolzano, un paese di 18mila abitanti.

Il sindaco di Laives Christian Bianchi, intervistato dal Fatto quotidiano ha dichiarato:

Abbiamo fatto un accordo basato su un programma di 14 punti, e sta andando molto bene: in due anni e mezzo abbiamo avuto opinioni ed intenti condivisi- In questi due anni e mezzo non ci sono mai state difficoltà nei rapporti tra noi, il M5s e la Svp ( partito sudtirolese entrato in coalizione con Bianchi)

Poi si riferisce al 2015, quando fu eletto sindaco di Laives:

Ci furono una serie di incontri per verificare la possibilità di avere un programma condiviso – Il M5s propose una serie di punti, alcuni li scartai. Sugli altri stabilimmo anche i tempi di realizzazione- I due consiglieri 5 stelle scelsero alla fine di dare un appoggio esterno – Mi permisero così di avere i numeri in consiglio comunale per governare. Fu una bella esperienza di cui li ringrazio”.

Riferendosi ai 14 punti del programma condivisi con i grillini:

La riduzione del 20% dei compensi per tutta la giunta e per il presidente del consiglio, ma anche la creazione di impianti fotovoltaici e la realizzazione di tre piste ciclabili, i cui lavori sono in partenza“. Altri punti riguardavano  una serie di opere come una scuola, la piazza principale della città e la riqualificazione della sua via principale.

A Laives M5S e Lega sono d’accordo anche sulla questione migranti:

Sì, pure sui migranti il M5s la pensava esattamente come noi, come la Lega e come la Svp- A Laives ci sono 60 migranti – Abbiamo scelto noi il posto e abbiamo deciso che fossero loro a svolgere mansioni come cucinare, fare la spesa e pulire. Inoltre, abbiamo stabilito che dovessero restituire qualcosa al comune: ora alcuni di loro lavano i piatti in mensa, alcuni lavorano in un cantiere comunale e altri collaborano con aziende locali”.

Conclusioni

Analizzando i temi condivisi da entrambi i partiti a Laives citati dal Sindaco Bianchi nella sua intervista al Fatto Quotidiano, vi sono la realizzazione di opere e quindi incentivi per le energie rinnovabili, la riduzione dei compensi della giunta comunale e una politica sui migranti condivisa, la quale prevede che questi diano un contributo alla comunità lavorando per il comune e contribuendo al funzionamento della struttura che li ospita.
A Laives non si fanno proclami ed ordinanze farsa, si opera con coraggio, determinazione e caparbietà per arrivare ad avere risultati.

Il caso di Laives dimostra che un asse M5S – lega potrebbe funzionare anche a livello nazionale, se si ragiona su punti e programmi e non sulle poltrone (come ha più volte ribadito Di Maio). Una esperienza che forse vale la pena provare per il Bel Paese.
Voi cosa ne pensate?

Condividi su


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
Loading...
DISCLAIMER
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. LEGGI DI PIU'
COOKIE POLICY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca quì
INFORMATIVA SULLA PRIVACY
Privacy Policy
CONTATTACI
Desideri inviarci una segnalazione? Contattaci su [email protected]