Elezioni politiche 2018: ecco lo scenario dopo il 4 marzo


elezioni politiche 2018

Se tutti i candidati alla presidenza del Consiglio, una volta eletti, mantenessero le promesse fatte in campagna elettorale, se tutte le loro idee venissero messe insieme, come sarebbe lo scenario dopo le elezioni politiche del 4 marzo? Promettono un’Italia meravigliosa ma….

Sono un disoccupato, e dopo il 4 marzo, non avendo impegni incombenti, mi alzerò tardi come tutti gli altri giorni e guarderò la TV (senza pagare il canone, me lo ha promesso Renzi).

Nel pomeriggio prenderò l’auto (senza pagare il bollo, me lo ha promesso Berlusconi) e farò un giro verso le università, dove potrò vedere i tanti studenti che le frequentano (senza pagare le tasse, lo ha promesso Grasso). E perchè no, potrei iscrivermi anch’ io a costo zero, visto che non ho una laurea.

Anche se sono disoccupato, non mi sentirò frustrato ne depresso, non morirò di fame ne di sete, non mi sentirò escluso dalla società perchè ci sarà un reddito minimo garantito per quelli come me da 750 Euro al mese per massimo 3 anni (me lo ha assicurato Di Maio), a patto che io faccia lavori socialmente utili per il mio comune di appartenenza, mi iscriva a corsi di formazione promossi dallo Stato e non rifiuti per 3 volte i lavori che mi verranno proposti dai centri per l’impiego, qualsiasi essi siano.

Se in tal caso mi facessi assumere da qualcuno (perchè il lavoro non mancherà, me lo hanno garantito tutti), perderei il mio reddito (come sottolinea Di Maio), ma  sarò pagato con almeno 10 Euro all’ora (me lo ha promesso Renzi).

Inoltre non verrò licenziato, anzi il Jobs Act verrà abolito, l’articolo 18 ripristinato, i soldi che guadagnerò saranno tassati al 15% e potrò andare prima in pensione perchè la legge Fornero verrà abolita (me lo ha giurato Salvini).

Si potrà andare in pensione a 60 anni, non più a 67, con una pensione minima garantita di 1.000 Euro al mese (come assicura Berlusconi), oppure dopo 41 anni di contributi indipendentemente dall’ età (come propone Di Maio).

Potrò passeggiare tranquillamente per le vie della mia città con la mia ragazza, senza correre il rischio che qualche immigrato la molesti (perchè Salvini ha promesso di rimpatriarli quasi tutti), e senza correre il rischio che sia un italiano a farlo (perchè in tal caso interverrebbe duramente la Boldrini).

Insomma, in ogni campagna elettorale si prospetta sempre un’Italia meravigliosa, ma speriamo non siano solo promesse da marinaio, perchè come diceva tempo fa un famoso comico, “Se la vita è una tempesta, prenderlo nel sedere è un lampo!”.

Di Anonimo

Condividi su

Seguici sui social


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
Loading...
DISCLAIMER
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. LEGGI DI PIU'
COOKIE POLICY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca quì
INFORMATIVA SULLA PRIVACY
Privacy Policy
CONTATTACI
Desideri inviarci una segnalazione? Contattaci su [email protected]