E’ possibile adottare un cane per avere uno sconto sulla tares.Ecco perchè

cane tares

Sgravi a chi accoglie un cane. Agevolazioni dei Comuni per ridurre i costi dei canili
Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook

Sgravi sulla Tares per chi adotta un cane: è la direzione in cui si stanno muovendo parecchi comuni italiani nell’intento di ridurre i costi dei canili, che incidono sempre più pesantemente sui bilanci degli enti locali. Si parla di sgravi concessi ai singoli cittadini da centinaia di euro, comunque convenienti per i comuni che arrivano a spendere fino a 1.500 euro l’anno per ogni singolo ospite dei canili.

L’IDEA NASCE IN SICILIA – I primi comuni ad adottare questo tipo di politica sono in Sicilia. Pochi giorni fa è stato Francofonte (Siracusa) ad approvare un bonus fino a 450 euro. Nella stessa provincia c’è Solarino, tra i primi a credere nell’idea. “All’inizio ne abbiamo parlato quasi per scherzo – dice il sindaco Sebastiano Scorpo. – Poi la cosa si è concretizzata, e in due settimane la delibera era pronta”. La giunta l’ha adottata ad agosto: prevede che il municipio si faccia carico della Tares di chi adotta un cane fino a un massimo di 750 euro annui. Se si accetta di prendersi in casa due animali, lo sgravio vale doppio, e va diviso su due immobili. “Ogni ospite del nostro canile ci costa circa 4 euro al giorno – continua il sindaco. – In un anno diventano quasi 1.500. L’iniziativa fa risparmiare noi e i cittadini, oltre a dare una famiglia a questi cuccioli, che è la cosa più importante”. Finora ci sono state otto adozioni, su una trentina di cani presenti nella struttura comunale. E se qualcuno ne accoglie uno solo per avere lo sgravio, e poi lo maltratta o lo abbandona? “Due volte l’anno i vigili vanno a controllare che l’animale sia dove deve essere e che stia bene”.
L’ENTE NAZIONALE PROTEZIONE ANIMALI – Soddisfazione è stata espressa dall’Ente Nazionale Protezione Animali, che vede ovviamente di buon’occhio una iniziativa che tende al superamento dei canili: “I Comuni hanno capito che per loro i cani sono un costo, e che se si vuol spingere ad adottarli un incentivo non fa male. Ovviamente servono controlli, per evitare che qualcuno aderisca solo per evadere le tasse”.
IL CASO LECCE – Fra i Comuni più grandi ad adottare questo tipo di misura c’è Lecce, dove gli sgravi sono in attesa di approvazione: “Al momento sono congelati, ma la delibera è già stata depositata – dice l’assessore Andrea Guido, che tra le sue deleghe ha anche quella al randagismo. – Il cittadino potrà risparmiare 600 euro in due anni. Ogni cane ci costa almeno mille euro l’anno, e ogni anno ne spendiamo circa 500mila per gestire le strutture che li ospitano”.
Fonte http://www.quifinanza.it

LEGGI ANCHE:

Desideri ricevere i nostri articoli tramite Email? ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Desideri inviarci una segnalazione? CONTATTACI

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Aggiungi un commento con il tuo profilo Facebook,Google+ o anonimo

Loading Facebook Comments ...

One thought on “E’ possibile adottare un cane per avere uno sconto sulla tares.Ecco perchè

  1. Pingback: 18320 Marzo sciott - Pagina 184 - I Forum di Investireoggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

DISCLAIMER
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. LEGGI DI PIU'
COOKIE POLICY
Navigando questo sito accetti l'uso di Cookies e altri sistemi funzionali all'analisi del traffico e al funzionamento del sito web, puoi negare il consenso tramite le impostazioni del tuo browser. LEGGI DI PIU'
INFORMATIVA SULLA PRIVACY
Privacy Policy
CONTATTACI
Desideri inviarci una segnalazione? Contattaci tramite il nostro modulo di contatto diretto