Di Maio:”alle amministrative valuteremo alleanza con le liste civiche”.Mai più tutti contro uno

Luigi Di Maio Torna a farsi sentire 3 giorni dopo le regionali in Abruzzo:”L’ M5S non è finito,rassegnatevi. Stiamo pensando di aprire alle liste civiche”di maio amministrative liste civiche

Luigi Di Maio dopo tre giorni dalle elezioni regionali in Abruzzo torna a farsi sentire sui social con un post sule futuro del Movimento e su alcune idee per cambiare rotta nelle elezioni amministrative, dove il Movimento è uscito quasi sempre sconfitto, al contrario delle politiche, dove si è confermato il primo partito in due legislature.

Esordisce infatti proprio facendo notare questo particolare:

<<“Ogni volta che il MoVimento 5 Stelle ottiene alle elezioni locali un risultato inferiore a quello delle politiche, c’è chi non parla d’altro che della sua fine imminente. Basta vedere i dati. Alle elezioni comunali di giugno 2017 abbiamo preso di media il 7,8% e poi dopo meno di un anno il 33% alle politiche. Poi a giugno 2018 abbiamo preso in media il 12% alle comunali. Quindi si mettano l’anima in pace perché non è così.”>>

Poi parla dei problemi di fondo che impediscono al Movimento 5 stelle di ottenere buoni risultati nelle elezioni amministrative (Regionali e comunali), tra i quali una bassa radicalizzazione nei territori e una eccessiva improvvisazione:

<<“Ci sono alcuni problemi di fondo. Che come MoVimento dobbiamo affrontare. Che io come capo politico del MoVimento 5 Stelle intendo affrontare. 
È necessario arrivare sempre alle amministrative con un percorso che preveda un lavoro sul territorio fatto di incontri con categorie, mondo del sociale, con gli amministratori. Non improvvisando come a volte accade. Questo vuol dire pure che dove non siamo pronti dobbiamo smetterla di presentarci.“>>

Per poi suggerire le proposte per risolvere tali problemi da sottoporre a consultazioni online:

<<“E’ per questo che nelle prossime settimane presenterò agli iscritti del MoVimento delle proposte da sottoporre a consultazioni online. Dobbiamo affrontare il tema dell’organizzazione nazionale e locale, dobbiamo aprire ai mondi con cui sui territori non abbiamo mai parlato a partire dalle imprese, dobbiamo decidere se guardare alle liste civiche radicate sul territorio. “>>.

Conclude infine con un messaggio per i dissidenti interni che non gradiscono l’alleanza di governo con la Lega di Salvini:

<<“C’è poi chi pensa che per vincere in Abruzzo dovevamo far cadere il Governo. Questo finché ci sarò io non avverrà. I nostri iscritti hanno votato il contratto di Governo e io ho dato la mia parola agli italiani che si va fino in fondo. Questo Governo durerà 5 anni e ispirerà tanti altri governi europei. Il MoVimento 5 Stelle oggi è l’unico argine a Berlusconi Ministro della giustizia o dell’economia.”>>.


Leggi anche:

Di maio: libri

I libri relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →

Cosa ne pensi di questo articolo? Esprimi il tuo voto da 1 a 5 cliccando sulle stelle e condividi il contenuto in modo che anche i tuoi amici possano leggere queste informazioni. Grazie!
Vota questo post


Condividi su


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
Loading...