Lega il figlio ad un albero in centro e lo schiaffeggia davanti a tutti,non era andato a scuola

cina punizione bambino

Spogliato, legato a un albero e fustigato con delle bacchette: ecco com’è finita la «scappatella» di un bambino cinese di otto anni, che aveva saltato la scuola senza avvisare i suoi genitori.
Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook



LA SCAPPATELLA FINITA MALE – È il Mirror a raccontare la storia di questo giovanissimo studente di Nanchong, città della provincia del Sichuan, che avrebbe «filonato» le lezioni per restare a giocare all’aria aperta. Il piccolo, però, avrebbe calcolato male i tempi, dimenticandosi di tornare a casa alla solita ora. Così il padre sarebbe saltato sull’auto e lo avrebbe cercato per tutta la città prima di trovarlo vicino a un negozio di alimentari. Arrabbiato, l’uomo lo ha preso e legato a un albero, gli ha abbassato i calzoncini e ha cominciato a picchiarlo con una bacchetta.

QUELLI CHE DAVANO RAGIONE AL PADRE – Nel frattempo, una piccola folla si era radunata davanti alla scena: qualcuno avrebbe chiesto all’uomo di fermarsi, ma altri avrebbero addirittura applaudito, considerandola una giusta punizione per il comportamento del bambino. «Ci sono bambini tanto disubbidienti da meritarsi una lezione simile» – avrebbe detto un uomo. Un altro testimone, Xiu Ping, ha espresso il suo pensiero: «Credo che la maggior parte delle persone fosse dalla parte dell’uomo. Nella Cina di oggi senza un’educazione sono si va da nessuna parte e se quel bambino stava iniziando a saltare la scuola per lui non ci sarebbe più stata speranza. Le botte erano forti e il bambino aveva gli occhi spalancati dalla paura, ma scommetto che non dimenticherà tanto presto questa lezione. Probabilmente d’ora in poi preferirà le lezioni di scuola a queste».

Fonte http://www.giornalettismo.com

: libri

I libri relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →

Cosa ne pensi di questo articolo? Esprimi il tuo voto da 1 a 5 cliccando sulle stelle e condividi il contenuto in modo che anche i tuoi amici possano leggere queste informazioni. Grazie!
Vota questo post


Condividi su


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
Loading...