Brescia :Esplode casa nel bresciano, morti due bambini

Brescia :Esplode casa nel bresciano, morti due bambini

Brescia :”I vicini mi hanno raccontato di avere udito uno scoppio prima che si sprigionassero le fiamme. Eppure in casa c’era il metano, non bombole del gas. Ed erano stati attrezzati tutti i sistemi anti-incendio”. A parlare e’ don Pierangelo, parroco di Ono San Pietro (Brescia) il piccolo centro di montagna dove stamani una palazzina e’ andata a fuoco. Due fratellini di 9 e 12 anni sono morti carbonizzati. Il padre e’ gravissimo. Sul rogo, che ha distrutto il piano terra dove viveva l’uomo, al momento e’ giallo.

“So che in questi giorni i piccoli, di cui il piu grande gioca nella squadra del paese, erano con il padre – continua il parroco -. I genitori sono separati. Appena ho avuto la notizia dell’incendio dai miei compaesani che si sono precipitati per spegnere le fiamme, ho fatto un salto anch’io. Da fuori si vedeva solo la porta annerita. So che i bimbi sono stati estratti dalla loro cameretta. Li hanno trovati immobili. Il padre invece quando sono arrivato era all’esterno: lo stavano portando in ospedale. Ho incontrato anche la mamma. Quando l’ho vista mi e’ venuto da piangere. Era pietrificata dal dolore”.

Brescia :”I vicini mi hanno raccontato di avere udito uno scoppio prima che si sprigionassero le fiamme. Eppure in casa c’era il metano, non bombole del gas. Ed erano stati attrezzati tutti i sistemi anti-incendio”. A parlare e’ don Pierangelo, parroco di Ono San Pietro (Brescia) il piccolo centro di montagna dove stamani una palazzina e’ andata a fuoco. Due fratellini di 9 e 12 anni sono morti carbonizzati. Il padre e’ gravissimo. Sul rogo, che ha distrutto il piano terra dove viveva l’uomo, al momento e’ giallo.

“So che in questi giorni i piccoli, di cui il piu grande gioca nella squadra del paese, erano con il padre – continua il parroco -. I genitori sono separati. Appena ho avuto la notizia dell’incendio dai miei compaesani che si sono precipitati per spegnere le fiamme, ho fatto un salto anch’io. Da fuori si vedeva solo la porta annerita. So che i bimbi sono stati estratti dalla loro cameretta. Li hanno trovati immobili. Il padre invece quando sono arrivato era all’esterno: lo stavano portando in ospedale. Ho incontrato anche la mamma. Quando l’ho vista mi e’ venuto da piangere. Era pietrificata dal dolore”.

Loading...

: libri

I libri relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →

Condividi su


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

DISCLAIMER
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. LEGGI DI PIU'
COOKIE POLICY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca quì
INFORMATIVA SULLA PRIVACY
Privacy Policy
CONTATTACI
Desideri inviarci una segnalazione? Contattaci su [email protected] LEGGI DI PIU'