ASPARTAME:Veleno chimico per il controllo delle masse…Trasformato in Boom del commercio!…VIDEO SHOCK

Aspartame

Iniziamo questo articolo nel mostrarvi LA LISTA DELLE CONTROINDICAZIONI DELL’ ASPERTAME…Una vera bomba velenosa per il nostro organismo.

Queste sono le reazioni e gli effetti collaterali:
– dolori addominali
– attacchi d'ansia
– artrite
– asma
– reazioni asmatiche
– rigonfiamento, edema (ritenzione dei liquidi)
– problemi riguardanti il livello dello zucchero presente nel sangue (Ipoglicemia o Iperglicemia)
– cancro al cervello (studi animali effettuati prima dell'approvazione)
– difficoltà respiratorie
– bruciore degli occhi e della gola
– bruciore nell'urinare
– difficoltà del pensiero logico
– dolore alla cassa toracica
– tosse cronica
– affaticamento cronico
– stato confusionale
– morte
– depressione
– diarrea
– capogiri
– eccessiva sete o fame
– affaticamento
– distorsione della realtà
– arrossamento del viso
– perdita dei capelli (calvizie) oppure assottigliamento dei capelli
– mal di testa/emicrania, capogiri
– perdita della capacità uditiva
– palpitazioni
– orticaria
– ipertensione (pressione alta)
– impotenza e altri problemi sessuali
– scarsa concentrazione
– predisposizione alle infezioni
– insonnia
– irritabilità
– pruriti
– dolore delle giunture
– laringite
– annebbiamento del pensiero
– accentuato cambio della personalità
– perdita della memoria
– problemi e cambio del ciclo mestruale
– spasmi muscolari
– nausea e vomito
– formicolio e intorpidimento delle estremità
– reazioni allergiche e simili
– attacchi di panico
– fobie
– riduzione della memoria
– aumento del battito cardiaco
– reazioni cutanee
– convulsioni
– difficoltà di pronuncia
– dolori nel deglutire
– tachicardia
– tremori
– Tinnitus
– Vertigini
– perdita della vista
– aumento di peso

L'aspartame peggiora o imita i sintomi delle seguenti malattie:
– Fibromialgia
– Artrite
– Sclerosi multipla
– Morbo di Parkinson
– Lupus
– Sensibilizzazione verso molti agenti chimici
– Diabete e complicazioni diabetiche
– Epilessia
– Morbo di Alzheimer
– Difetti di nascita
– Sindrome da affaticamento cronico
– Linfoma
– Malattia di Lyme
– Problemi di concentrazione
– Attacchi di panico
– Depressione e altri problemi psicologici

VI SEMBRA SUFFICIENTE?!?! (GUARDA ANCHE IL VIDEO IN FONDO ALL’ARTICOLO)

Ma parliamo dell’ aspartame partendo dalla storia….
Nel dicembre del 1965 il chimico James Schlatter della Searle scoprì l’aspartame mentre lavorava ad un farmaco per l’ulcera. La sostanza, composta al 50 % di fenilalanina sintetica, 40 % si acido aspartico sintetico e 10 % di metanolo, aveva un potere dolcificante circa 200 volte più dolce dello zucchero e nessuna caloria. Nella primavera del 1967 la Searle iniziò a condurre test per verificare la sicurezza del prodotto onde richiedere l’approvazione del prodotto da parte dell’FDA.

Subito dopo l’inizio di tali test, gli animali di laboratorio isottoposti a sperimentazione, iniziarono a manifestare effetti avversi che andavano dai tumori e dalle lesioni cerebrali, fino agli attacchi cardiaci ed alla morte. Nonostante ciò la Searle richiese alla FDA l’approvazione dell’aspartame nel Febbraio del 1973.

Analisi indipendenti di tali studi provano invece in maniera decisiva che l’aspartame è in realtà un prodotto pericoloso, carcinogeno, neurotossico, e che da forte dipendenza.

Comunque…da qui iniziarono a nascere controversie in tribunale, e iniziarono indagini cospique al fine di indagare e fare luce su questo prodotto, fin ora risultato letale. Tra litigi, tira e molla e denunce varie di arriva fino al 30 settembre del 1980. Anno in cui, la commissione pubblica d’inchiesta concluse che l’aspartame non doveva essere approvato a causa di alcune ulteriori indagini in corso sui suoi sospetti legami con la formazione di tumori cerebrali ed a causa del fatto che la FDA “non ha ricevuto ancora prove ragionevolmente certe che l’aspartame possa essere sicuro come additivo alimentare”.

Ben presto le cose cambiarono….
Ronald Reagan prestò giuramento come presidente il 21 gennaio 1981. Egli a sua volta mise a capo della FDA il dottor Arthur Hull Hayes Jr. Hayes, un farmacologo, non aveva alcuna esperienza con gli additivi alimentari prima di essere designato direttore della FDA.
econdo il Washington Post, Hayes era, “uno di quei dottori che condussero per conto dell’esercito degli esperimenti con farmaci su volontari per determinare gli effetti di un farmaco con effetti di disorientamento mentale denominato in codice CAR 301,060”

Uno dei primi atti ufficiali di Hayes, come presidente della FDA fu quello di approvare (il 18 luglio del 1981) l’uso dell’aspartame come dolcificante artificiale nei “dry goods” [pasticche e basi alimentari]. Per riuscire a fare questo Hayes dovette ignorare l’indagine del gran giurì sulla Searle, soprassedere sul Rapporto Bressler, ignorare le raccomandazioni della commissione pubblica d’inchiesta, e fare finta che l’aspartame non abbia fatto morire od ammalare cronicamente migliaiai di animali da laboratorio.
Nel giro di poche settimane dall’ approvazione dell’uso di aspartame nelle bevande, lattine di diverse bibite diet…ci fu la rapida immissione nel mercato….E LA ROVINA PER MILIARDI DI DI CONSUMATORI…

L’aspartame è costituito da tre sostanze chimiche: acido asparticofenilalanina e metanolo. Esso è capace di causare danni “lenti e silenziosi” in tutte quelle persone che sono così sfortunate da non avere reazioni immediate e che non hanno quindi un motivo per evitarlo. Potrebbero volerci una, cinque, dieci, quarant’anni, ma alla lunga si manifesteranno gravi problemi (alcuni reversibili e altri no) per tutte quelle persone che ne fanno uso abituale. (VAI AL VIDEO IN FONDO ALL’ARTICOLO)

Loading...

METANOLO

Il Metanolo è un veleno mortale. Molti ricorderanno il metanolo come il veleno che causò cecità e morte in molti alcolisti. Il metanolo viene rilasciato gradualmente nell’intestino tenue quando il gruppo metilico dell’aspartame incontra l’enzima chimotripsina.

 

L’assorbimento del metanolo nell’organismo diventa più veloce quando viene ingerito del metanolo puro. Il metanolo puro viene prodotto dall’aspartame a una temperatura di 30°C. Questo avviene quando i prodotti che contengono aspartame vengono conservati impropriamente oppure scaldati.

Il metanolo (elemento più tossico) si scompone nell’ organismo in acido formico e formaldeide. La formaldeide è una neurotossina mortale. La dose limite giornaliera raccomandata è di 7,8 mg. Un litro di bevanda dolcificata con aspartame contiene circa 56 mg di metanolo. Grandi consumatori di prodotti che contengono aspartame consumano fino a 250 mg di metanolo al giorno!
I sintomi da avvelenamento da metanolo comprendono mal di testa, fischio alle orecchie, vertigini, nausea, disturbi gastrointestinali, brividi, perdita di memoria, dolori alle estremità, disturbi del comportamento. Il problema più noto causato dall’avvelenamento da metanolo è quello alla vista, che può trasformarsi dalla visione a macchie alla cecità. La formaldeide è un noto cancerogeno, in grado di causare danni alla retina e di interferire con la replicazione del DNA.

In altre parole, l’aspartame è veleno legalizzato, commercializzato e ingerito comunemente…Il più delle volte senza che ce ne accorgiamo!!

 

 

FONTI: http://www.programmadietetico.it/Aspartame.htm

http://www.generazionebio.com/notizie/128-aspartame-veleno.html

http://scienzamarcia.blogspot.it/2008/06/laspartame-un-veleno-per-il-controllo.html

: libri

I libri relativi a questo articolo sono facilmente reperibili online a prezzi vantaggiosi e SONO DISPONIBILI QUì →

Condividi su


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

DISCLAIMER
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. LEGGI DI PIU'
COOKIE POLICY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca quì
INFORMATIVA SULLA PRIVACY
Privacy Policy
CONTATTACI
Desideri inviarci una segnalazione? Contattaci su [email protected] LEGGI DI PIU'