La protesta degli agricoltori siciliani:”Ecco come l’Europa condanna a morte le nostre arance”.IL VIDEO

agricoltori siciliani europa condanna a morte le arance siciliane

Vi siete mai chiesti perchè sul mercato italiano vi sono in vendita più arance scadenti provenienti dall’estero che quelle della nostra Sicilia?IL VIDEO

In Sicilia gli agricoltori sono in ginocchio, ed è per questo che scendono in piazza, ma purtroppo l’informazione nazionale fa finta di nulla.

Il problema principale è che, da quando siamo entrati in Europa, ed abbiamo aperto le frontiere commerciali a molti paesi europei e non, importiamo merce scadente a costi irrisori. Gli agricoltori italiani quindi, per adattarsi alla concorrenza estera, dovrebbero vendere i loro prodotti ad un prezzo che non coprirebbe nemmeno i costi di produzione, ed in più dovrebbero pagare le tasse.

 E mentre le arance non vengono più raccolte, dalle nostre frontiere entrano ogni giorno tonnellate e tonnellate di agrumi provenienti da Spagna, Argentina e paesi del Nord Africa, senza pensare che in alcuni paesi vengono utilizzati ancora dei pesticidi che quì in Italia sono stati dismessi da anni, con possibili conseguenze per la salute dei consumatori.
Ecco come l’ Europa condanna a morte le arance italiane.
Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook

Condividi su


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

DISCLAIMER
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. LEGGI DI PIU'
COOKIE POLICY
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca quì
INFORMATIVA SULLA PRIVACY
Privacy Policy
CONTATTACI
Desideri inviarci una segnalazione? Contattaci su [email protected] LEGGI DI PIU'