Come vendere o trovare lavoro attraverso LinkedIn e Facebook

Come vendere o trovare lavoro attraverso LinkedIn e Facebook

Di Riccardo Scandellari per skande

Per vendere attraverso i social occorre utilizzare un metodo con cui, a piccoli passi, creare fiducia. Si parte da un semplice like per arrivare al commento, alla richiesta di amicizia, al messaggio privato e infine a incontrarsi di persona.

“L’85% del vostro successo finanziario è dovuto alla vostra personalità e alla capacità di comunicare, negoziare e generare interesse. Incredibilmente, solo il 15% è dovuto alla conoscenza tecnica”. Questo racconta Dale Carnegie nel suo celebre libro “Come trattare gli altri e farseli amici” stampato nel 1937.
Anche se è cambiato molto nel mondo degli affari negli ultimi ottant’anni, le dinamiche della vendita one-to-one sono rimaste pressoché identiche.

Online ci sono due grandi canali strategici che portano alla vendita:

  • Bisogni percepiti
    Questo è il canale più efficace nell’immediato e richiede una grande abilità tecnica e contenutistica. Significa realizzare un contenuto o una pagina di atterraggio che sappia farsi trovare nel momento in cui il potenziale acquirente sente l’urgenza di acquistare un prodotto o un servizio. Questa tecnica vive nei motori di ricerca come Google o Amazon. Essere presenti in modo efficace nei risultati , sia a pagamento che posizionati nei risultati organici, dà un vantaggio enorme e facilita l’acquisto.
  • Bisogni latenti
    Questa tecnica è completamente diversa, ma altrettanto complessa. Consiste nel creare costantemente contenuti per attirare un seguito da trattenere legato a noi attraverso la conversazione e l’informazione continua. Gli utenti seguono volentieri le persone che forniscono loro informazioni o dalle quali possono imparare qualcosa. Se forniamo loro contenuti verticali su uno specifico argomento, si ricordano di noi come professionisti di quel campo e non avranno dubbi in merito a chi rivolgersi in caso di necessità. Ovviamente questa è una pratica a medio/lungo termine, tipica del Personal Branding, in cui un singolo professionista genera un clima di fiducia e attenzione verso di sé. Ottima anche per essere assunti come lavoratori dipendenti.

vendere onlineCome illustrato nella figura a fianco, attraverso la ricerca si ottiene il contatto diretto o l’acquisto, mentre attraverso i Social Network otteniamo un pubblico a cui far salire la scala della partecipazione e della relazione, fino ad arrivare ad ottenere la loro fiducia e il contatto diretto.

Tornando alla frase di Dale Carnegie che ho riportato all’inizio, devo fare due considerazioni. La prima è che nel mondo attuale un minimo di tecnica è imprescindibile e fa la differenza nella comunicazione, data l’enorme complessità nella quale ci troviamo.
La seconda è che i tecnici avranno molte difficoltà se non impareranno a comunicare in modo ineccepibile e non saranno in grado di creare attorno a sé reti di relazioni. Questo è il mondo in cui si lavora se si è in grado di mostrare e dimostrare le proprie competenze. I curricula e i titoli accademici non dimostrano la capacità di lavorare in team, di saper rimanere costantemente aggiornati e di avere una visione a media scadenza oltre a un progetto di crescita.
Il CEO di Netflix, Reed Hastings, avverte:

“Non tollerate nelle aziende le persone brillanti se sono delle carogne (…) Il rischio è troppo alto per l’azienda. Il motivo? Queste persone capaci e brillanti (ma tossiche) sono in grado di umiliare e intaccare l’autostima dei colleghi portando più controindicazioni che benefici all’interno dell’azienda. Le aziende sono fatte da team di persone affiatate e non da singoli talenti privi di capacità relazionali”.

Oggi le aziende apprezzano molto i fuoriclasse, a patto che sappiano integrarsi all’interno del gruppo.

Anche i liberi professionisti vengono maggiormente avvicinati se, sulle piattaforme sociali, sanno dispensare energia positiva e orientata verso gli altri. Nessuno ama relazionarsi con un genio scontroso.
Per vendere attraverso i social occorre utilizzare un metodo con cui, a piccoli passi, creare fiducia. Si parte da un semplice like per arrivare al commento, alla richiesta di amicizia, al messaggio privato e infine a incontrarsi di persona. Arrivati a questo punto, non avete più bisogno di raccontare chi siete e cosa vendete, perché avete generato nell’interlocutore, una percezione di professionalità e reputazione in grado di garantirvi la migliore riuscita nella vendita e nel rapporto professionale.

Fonte: skande

LEGGI ANCHE:

Desideri ricevere i nostri articoli tramite Email? ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Desideri inviarci una segnalazione? CONTATTACI

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
loading...

Aggiungi un commento con il tuo profilo Facebook,Google+ o anonimo

Loading Facebook Comments ...

One thought on “Come vendere o trovare lavoro attraverso LinkedIn e Facebook

  1. Pingback: Come vendere o trovare lavoro attraverso LinkedIn e Facebook |

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

DISCLAIMER
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. LEGGI DI PIU'
COOKIE POLICY
Navigando questo sito accetti l'uso di Cookies e altri sistemi funzionali all'analisi del traffico e al funzionamento del sito web, puoi negare il consenso tramite le impostazioni del tuo browser. LEGGI DI PIU'
INFORMATIVA SULLA PRIVACY
Privacy Policy
CONTATTACI
Desideri inviarci una segnalazione? Contattaci tramite il nostro modulo di contatto diretto