Arriva la multa di 300€ su Facebook. Ecco le cose che non si possono scrivere e pubblicare

bestemmiare su facebook

Non è tutto lecito sul web,ed ora ad essere stato preso di mira è Facebook, il social più importante al mondo,dove si commettono sempre più illeciti.

Ora è ufficiale su Facebook (utilizzato dall’ italia) bisogna  bisogna rispettare le stesse leggi in vigore nello Stato italiano. Questo perchè da oggi Facebook, secondo la legge italiana, non è più uno spazio privato ma verrà equiparato ad un luogo pubblico, dove sono applicabili tutte le norme previste dal codice penale, con le relative sanzioni in caso di illecito.

Quindi Facebook deve essere considerato uno spazio pubblico dove vigono le stesse leggi che i cittadini sono tenuti a rispettare in Italia, pena il rischio di incorrere in sanzioni o processi penali.

Tanto per fare un esempio prendiamo come riferimento l’illecito più frequente sulla piattaforma social più importante al mondo: la bestemmia.

Nel nostro ordinamento pronunciare bestemmia è stato, per lungo tempo, addirittura un reato penale, che è stato poi depenalizzato nel 1999 come illecito amministrativo.
L’illecito amministrativo, pur condividendo alcuni profili strutturali con il reato penale, se ne discosta significativamente per il ridotto disvalore giuridico e per la relativa inferiore entità della pena, quindi prevede spesso il pagamento di una sanzione.
Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook

Nel caso della bestemmia, parliamo di un illecito amministrativo che secondo l’articolo 724 del codice penale, prevede il pagamento di una sanzione fino a 309 €. Esso recita:

Chiunque pubblicamente bestemmia, con invettive o parole oltraggiose, contro la Divinità [o i Simboli o le Persone venerati nella religione dello Stato] è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da cinquantuno euro a trecentonove euro. La stessa sanzione si applica a chi compie qualsiasi pubblica manifestazione oltraggiosa verso i defunti“.

Quello sopra riportato è solo uno degli esempi più diffusi di illecito amministrativo in cui sempre più persone incorrono su Facebook, ma spesso ci si può imbattere in violazioni molto più gravi se non si sta attenti a cosa si scrive, punibili dalla legge come se fossero state commesse in uno spazio pubblico.

Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook

LEGGI ANCHE:
(Visitato 8.721 volte, 1 visite oggi)

Vuoi ricevere le nostre news tramite Email?Iscriviti alla nostra Newsletter


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
loading...
POST CORRELATI:

Aggiungi un commento con il tuo profilo Facebook,Google+ o anonimo

Loading Facebook Comments ...

One thought on “Arriva la multa di 300€ su Facebook. Ecco le cose che non si possono scrivere e pubblicare

  1. Pingback: Arriva la multa di 300€ su Facebook. Ecco le cose che non si possono scrivere e pubblicare | Misteri e Controinformazione - Newsbella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.