Un Business chiamato CANCRO! Solo l’anno scorso sono stati spesi 100 miliardi di dollari!

Cancro

Cancro…Un vero e proprio affare che frutta fior di Miliardi a case farmaceutiche e aziende ospedaliere. Un incasso da fa venire il capogiro!
Se poi ci mettiamo con i conti alla mano, si parla di numeri esorbitanti.
Se sei un americano, hai una possibilità su tre di avere un cancro nel corso della tua vita. Se sei un uomo le cose cambiano e la possibilità avere il Cancro sale a una su due. E praticamente chiunque in America conosce qualcuno che ha il cancro o che ne è già morto. Stessa cosa anche in Italia…

Ma prima non era così, si moriva molto di meno, perchè meno persone contraevano questa malattia. Dunque le cose sono cambiate, nel giro di 50 anni si è ottenuto il picco massimo di malati e di morti collegate. Sarà secondo voi un caso che, mentre la tecnologia avanza e le scoperte proliferano, non si sia riuscito a trovare ancora un modo per curare i Tumori? Strano. 

Di Michael Snyder, 5 maggio 2015

Negli anni Quaranta, a sviluppare il cancro era un americano su sedici. Deve essere accaduto qualcosa che ha provocato questa crescita esplosiva. M cosa? L’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO) dichiara che ogni anno vengono diagnosticati approssimativamente 14 milioni di nuovi casi nel mondo, ed è atteso un incremento del 70% nei prossimi due decenni. Esistono davvero poche parole capaci di fare tanta paura come la parola “cancro”, e nonostante i miliardi spesi nella ricerca e nel suo progresso tecnologico, questa piaga continua ad allargarsi e a mietere vittime. Come è possibile?

Oggi in America si spende più denaro per trattare il cancro che qualunque altra malattia. Secondo la NBC, solo lo scorso anno si è trattato di 100 miliardi di dollari in farmaci contro il cancro:

“Mentre i prezzi delle medicine continuano a scendere costantemente, la spesa per le medicine contro i tumori hanno raggiunto un nuovo traguardo: 100 miliardi di dollari nel 2014. Un aumento maggiore del 10% rispetto al 2013, un incremento di 75 miliardi di dollari in cinque anni, secondo un’indagine dell’IMS Institute for Healthcare Informatics”.

100 milioni di dollari sarebbero una pazzesca somma di denaro da spendere in cure contro il cancro. Ma 100 miliardi di dollari sono mille volte quella cifra. E l’IMS Institute for Healthcare Informatics prospetta un ulteriore aumento di spesa per le terapie anti-cancro di un 6, forse un 8% all’anno.

Non mi pare ci sia bisogno di dire che ci sono un sacco di persone, là fuori, che stanno diventando smisuratamente ricche grazie a questi trattamenti.
Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook

Informazione Alternativa


Sempre secondo la NBC, due dei farmaci commercializzati più recentemente “costano 12.500 dollari per un mese di terapia”… Quindi curarsi ed accedere a queste particolari terapie è davvero un lusso che non tutto possono permettersi. Per questo se puoi pagare. sopravvivi! Altrimenti: Muori. Ma se ben ti va, finisci “solo” in mezzo ad una strada a mendicare qualche spicciolo per poter mangiare, visto che tutto il resto è stato usato per medicine! “45 nuove medicine sono state immesse sul mercato tra il 2010 ed il 2014, di cui 10 solo l’anno scorso, segnala l’Istituto. Due di queste si definiscono immunoterapie. Esse sono utilizzate per combattere il tumore. Si tratta di Opdivo prodotto dalla Bristol-Myers Squibb e di Keytruda della Merck. Entrambi a 12.500 dollari per un mese di cura”. POCHI SPICCIOLI NO? Per poi avere quale risultato? Nel 35% dei casi si ha comunque una morte certa. Dunque, la vera beffa è: pagare profumatamente queste cure con medicinali dal costo esorbitante…per poi ritrovarsi sempre malati e senza alcun miglioramento! Una vera beffa. Sicuro, le case farmaceutiche sono lì per fare profitti. Si adoperano per fare ricerca (spesso sovvenzionata da donazioni). Ma dove trovano la giustificazione per far pagare ai malati di cancro simili costi per le medicine? Per non parlare di quel “liquido tossico” iniettato, chiamato Chemioterapia!!!!!! Come racconta una malata in terapia: “Se quel liquido fosse fuoriuscito dal tubicino finendo sulla mia pelle, avrebbe bruciato i miei tessuti”… Girnate intere a fare cicli ci Chemio per vivere costantemente nell’incertezza del domani. Queste sono le parole del Dottor Ralph Moss, autore del libro “L’industria del cancro”: “In conclusione non c’è alcuna prova che la chemioterapia prolunghi la sopravvivenza nella gran parte dei casi, e questa è la grande bugia sulla chemioterapia, che ci sia in qualche modo una correlazione tra la riduzione del tumore e l’allungamento della vita di un paziente”. Allora perché gli oncologi spingono tanto per la chemio? Beh, ecco perché: “Secondo le analisi di Steven Levitt e Stephen Dubner, quelli di Freakanomics, ‘gli oncologi sono tra i medici più pagati, la media dei loro redditi cresce più di quella di qualsiasi altro specialista, e più della metà dei loro guadagni proviene dalla vendita e somministrazione della chemioterapia’. Gli oncologi comprano all’ ingrosso la medicina, poi gonfiano il prezzo e mettono in conto alle compagnie di assicurazione. Questo profitto legalizzato sui farmaci contro il cancro è un caso unico. Fanno soldi sulle terapie che dicono ti salveranno la vita. E’ un conflitto di interessi gigantesco in cui a perderci sono solo i poveri malati ignari di tutto questo!  Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook

FONTE ARTICOLO: http://www.maurizioblondet.it/il-business-cancro-100-miliardi-di-dollari-di-terapie-solo-lanno-scorso/

Desideri essere avvisato ogni volta che pubblicheremo un articolo? Attiva il servizio notifiche
LEGGI ANCHE:

Desideri ricevere i nostri articoli tramite Email? ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Desideri inviarci una segnalazione? CONTATTACI

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
loading...
POST CORRELATI:

Aggiungi un commento con il tuo profilo Facebook,Google+ o anonimo

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.