Il Professor BERRINO: “MANGIAMO MERDA TUTTI I GIORNI”. Troppo cibo spazzatura

 CIBO SPAZZATURA

Spesso ci ritroviamo a mangiare “merda” ma grazie alla tv, pensiamo che essa sia buona!

Sono queste le parole semplici ed immediate del professor Berrino, il quale conduce da sempre una guerra dichiarata nei confronti del cibo spazzatura pubblicizzato da industrie scellerate.

La colpa più grande va ai Fast-food e alle bibite zuccherata le quali rappresentano la ragione principale dell’ obesità infantile! Il Professor Berrino, nel suo piccolo, è realmente preoccupato degli effetti catastrofici di certi alimenti, del loro effetto nocivo su di noi ma al tempo stesso denuncia la malfunzione dei media, che invece di incentivare cibi genuini e gustosi ci propina prodotti ingannevoli. Basta pensare che 3 pubblicità su 4 ci propongono cibi spazzatura…e in questo modo noi , non facciamo altro che avvelenare noi stessi e i nostri figli…
Bisogna imparare ad alimentarci e saperci gestire…Saper scegliere i prodotti da mangiare e non lasciarsi ingannare da messaggi finti o ingannevoli!

Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook

COME DICE IL PROFESSOR Berrino:

 "OGGI TUTTO QUESTO NON E' DI FATTI DISPONIBILE NON SIAMO IN GRADO DI SCEGLIERE NULLA...INFATTI I NOSTRI BAMBINI A SCUOLA MANGIANO DELLA MERDA , I NOSTRI FIGLI NELLE MENSE MANGIANO DELLA MERDA"

Guardate il video che vi proponiamo e ascoltate le parole che il professore BERRINO dice! RABBRIVIDERETE SICURAMENTE… Vi suggeriamo inostre, di osservare il ideo per intero e guardarlo fino alla fine. Avrete modo osservare i comportamenti di bambini che dopo tante schifezze, vengono messi avanti a del cibo vero….  

Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook

Desideri essere avvisato ogni volta che pubblicheremo un articolo? Attiva il servizio notifiche
LEGGI ANCHE:

Desideri ricevere i nostri articoli tramite Email? ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Desideri inviarci una segnalazione? CONTATTACI

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
loading...

Aggiungi un commento con il tuo profilo Facebook,Google+ o anonimo

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.